Cellule e molecole

Ingegneria genetica e vaccini

Con l'ingegneria genetica vengono prodotti i vaccini. Immagine: CanStockPhoto

Il sistema immunitario

Quando sei a letto ammalato, colpito dal virus del raffreddore, è il tuo sistema immunitario che interviene. Il sistema immunitario è composto da cellule, i globuli bianchi, distribuiti in tutto il corpo. Grazie a una raffinata interazione, essi riescono a debellare i virus.

Il sistema immunitario riconosce i virus come "intrusi". Produce quindi degli anticorpi che si depositano su determinate proteine (antigeni) presenti sulla superficie degli intrusi. I virus, riconosciuti e marcati dagli anticorpi, vengono "mangiati" e poi "distrutti" da specifici globuli bianchi (macrofagi = grandi cellule mangiatrici).

Vaccini

L'obiettivo delle vaccinazioni è di proteggersi dalle malattie. Esistono due tipi di vaccini:

  • Vaccino attivo: si inoculano nelle persone degli agenti patogeni indeboliti o disattivati. Questi non scatenano la malattia, ma consentono al sistema immunitario di formare degli anticorpi contro gli agenti patogeni in causa.
  • Vaccino passivo: la vaccinazione avviene iniettando direttamente gli anticorpi contro l'agente patogeno.

Se una persona vaccinata viene contagiata dall'agente patogeno (vivo), il suo sistema immunitario risponderà prontamente impedendo il manifestarsi della malattia.

I vaccini prodotti con l'ingegneria genetica

Dal 1983, i vaccini vengono prodotti anche in batteri o cellule superiori geneticamente modificate. Sulla superficie degli agenti patogeni ci sono delle proteine, contro le quali il sistema immunitario della persona contagiata produce degli anticorpi. Attraverso l'ingegneria genetica è possibile trasferire i geni di queste proteine in batteri o cellule superiori, in modo che producano le proteine d'interesse. Le proteine così sintetizzate potranno poi essere utilizzate come vaccini. Il vaccino contro il virus dell'epatite B, ad esempio, è prodotto così.

Troverai ulteriori informazioni a riguardo nel capitolo: Introdurre un gene umano in un batterio.

Video sul tema

Creato: 22.06.2016

Questo articolo è stato importato automaticamente dal nostro vecchio sito. Si prega di segnalare eventuali errori di visualizzazione a redazione(at)simplyscience.ch. Grazie per la collaborazione!

Il contenuto proviene dall’ex sito internet gene-abc.ch, che è stato integrato nel sito internet di SimplyScience.ch nel gennaio 2016. Geni ABC era un’iniziativa del Fondo Nazionale Svizzero per la ricerca scientifica e viene mandato avanti dalla fondazione SimplyScience.

Di più