Universo e spazio

Il nostro Sistema Solare

Il nostro Sistema Solare

In realtà, il sole è milioni di volte più grande dei pianeti. Immagine: Ralf Juergen Kraft/Shutterstock.com

Noi esseri umani viviamo in quartieri con altri esseri umani. Allo stesso modo, il nostro pianeta natale, la Terra, non è solo nell'Universo. I nostri vicini sono degli altri pianeti. La Terra, i pianeti vicino a noi e il Sole formano il nostro Sistema Solare.

Nel Medioevo, la maggior parte delle persone credeva ancora che la Terra fosse al centro del Sistema Solare e che il Sole orbitasse attorno ad essa. In effetti, il Sole sembra muoversi nel nostro cielo nel corso di una giornata. Questa era chiamata visione geocentrica del mondo. A poco a poco, però, si è fatta strada una consapevolezza che le persone colte avevano già avuto più di 1000 anni prima (ma che era stata nuovamente dimenticata): Che il Sole è il centro dell'orbita della nostra Terra e dei pianeti vicini. Questa cosiddetta visione eliocentrica del mondo è stata ripetutamente adattata e perfezionata nel corso dei secoli, ma è ancora oggi sostanzialmente valida.

Nell'Universo ci sono molti sistemi solari. In realtà si chiamano sistemi planetari, il nome Sistema Solare è usato solo per il nostro sistema planetario. Un sistema planetario può avere uno o più soli. Il numero di pianeti varia notevolmente.

Il Sole ...

Nel Sistema Solare c'è una sola stella, il Sole. Una stella è essenzialmente un'enorme nube di gas che è così calda da brillare. Il sole è per così dire il motore del nostro Sistema Solare. Infatti, ci fornisce luce e calore. È più di un milione di volte più grande della Terra.

... e i suoi pianeti, pianeti nani e asteroidi

Oltre alla Terra, ci sono altri sette pianeti e numerosi pianeti minori e altri oggetti che orbitano attorno al Sole. I pianeti non brillano da soli, ma possiamo vederli nel cielo perché riflettono la luce di una stella (nel nostro Sistema Solare, la luce del Sole). A occhio nudo possiamo vedere nel cielo scuro i pianeti Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno. I loro nomi risalgono all'antichità, ed erano già noti 2000 anni fa. Sono nomi di divinità della mitologia romana.

Le superfici dei pianeti sono diverse. Ci sono quelli rocciosi, come la Terra, Marte, Venere e Mercurio. Poi ci sono i pianeti gassosi come Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Saturno è probabilmente il più imponente per via degli anelli che lo circondano. Sono costituiti da particelle di gas e ghiaccio che orbitano attorno al pianeta.

Tutto è in rotazione

Il sistema solare si è formato circa 4,5 miliardi di anni fa da una nube di gas. Una parte della nube è diventata il Sole, mentre il resto del gas compresso che vorticava intorno al Sole ha contribuito a formare i pianeti. Poiché la nube aveva già un moto rotatorio, ora anche i pianeti ruotano nella stessa direzione.

A causa dell'attrazione gravitazionale del Sole, i pianeti orbitano attorno ad esso secondo un percorso ovale. Per la Terra, un'orbita dura un anno. Il pianeta più veloce è Mercurio. Gli bastano 88 giorni per orbitare intorno al Sole. Urano ha bisogno di ben 84 anni, Nettuno addirittura di quasi 165 anni terrestri!

Anche i pianeti continuano a ruotare su se stessi. Una rotazione della Terra corrisponde a un giorno. Giove è quello che ruota più velocemente, un giorno di Giove dura solo dieci ore. Venere ruota attorno a se stesso nel senso opposto ed è il più lento, un giorno venusiano dura 4 mesi.

Al giorno d'oggi, la Terra è l'unico pianeta abitabile del nostro Sistema Solare. Tutti gli altri pianeti sono troppo caldi o troppo freddi o presentano condizioni naturali troppo sfavorevoli perché la vita possa svilupparsi su di essi.

Ultima modifica: 28.05.2022
Creato: 28.05.2022
Di più